Chi può accedere al meccanismo dei TEE

Sono un utente finale: posso richiedere l’emissione di titoli di efficienza energetica?

I DD.MM. 20/07/04 sancivano che solo i distributori, le società ad essi collegate e le SSE potevano richiedere l’emissione dei titoli. Il D.M. 21/12/07ha aggiunto anche i soggetti all’obbligo di nomina dell’energy manager, che abbiano effettivamente nominato e il D.M. 28/12/12 ha esteso il meccanismo anche a una vasta platea di soggetti con energy manager nominato volontariamente e/o che si siano dotati di un sistema di gestione dell’energia certificato ISO 50001.
Se l’utente finale, non soggetto all’obbligo di nomina dell’energy manager o non dotato di SGE ISO 50001, realizza interventi che raggiungono i 20 tep, i 40 tep o i 60 tep di risparmio netto integrale – rispettivamente per progetti standardizzati, analitici e a consuntivo – può, oltre alla possibilità di rivolgersi a terzi che siano titolati a richiedere i certificati bianchi, prendere in considerazione di fondare una SSE (o di costituirsi in società di servizi). Questa è un’ipotesi che potrebbe risultare particolarmente interessante nei seguenti casi: aziende che producono tecnologie ammesse al meccanismo dei Decreti, grandi società con sedi distribuite sul territorio nazionale e distretti industriali, in cui sia possibile individuare interventi replicabili, Enti Locali, in collaborazione con agenzie per l’energia e/o municipalizzate. A tale proposito si consiglia anche la lettura della sezione sui ruoli dei vari soggetti nel meccanismo.