Scambio sul posto

Lo scambio sul posto (SSP) è un meccanismo introdotto dalla delibera ARG/elt 74/08 dell’AEEGSI (e successive modifiche e integrazioni) che permette di valorizzare l’energia elettrica attraverso una specifica forma di autoconsumo immettendo in rete l’energia elettrica prodotta per poi prelevarla in un momento diverso da quello in cui avviene la produzione. In sostanza, la rete viene utilizzata per stoccare l’energia elettrica, che verrà poi consumata in un secondo momento diverso da quello in cui avviene la produzione.

È un meccanismo al quale possono partecipare gli impianti cogenerativi ad alto rendimento (CAR) con potenza elettrica fino a 200 kW, gli impianti alimentati da fonti rinnovabili di potenza nominale media annua non superiore a 20 kW e quelli di potenza nominale media annua non superiore a 200 kW entrati in esercizio in data successiva al 31 dicembre 2007. Lo SSP non è compatibile con il V Conto Energia né con il meccanismo di incentivazione previsto per le fonti rinnovabili diverse dal fotovoltaico.

 

 

 

Sei un socio? Effettua il login per visualizzare il contenuto