Introduzione ai Sistemi di Gestione

Un Sistema di Gestione (SG) è il complesso di azioni gestionali programmate e coordinate, procedure operative, sistemi di documentazione e di registrazione realizzati grazie ad una struttura organizzativa nella quale ruoli, responsabilità e risorse sono chiari e ben definiti.

Possono esserci diversi sistemi di gestione, a seconda del settore cui si applicano. A ciascun sistema di gestione si applica una particolare norma tecnica volontaria, che definisce le regole cui il SG deve rispondere. Le norme sono elaborate ed emanate dagli enti di normazione che hanno valenza nazionale (per l’Italia l’UNI), europea (CEN) ed internazionale (ISO).

Le norme più diffuse sono:

  • ISO 9001, sistemi di gestione della qualità;
  • ISO 14001, sistemi di gestione ambientale;
  • ISO 22000, sicurezza agroalimentare;
  • ISO 27000, sicurezza delle informazioni;
  • OHSAS 18001, sicurezza sul lavoro;
  • ISO 50001, sistemi di gestione energetica.

L’adozione di un sistema di gestione è volontaria e la decisione spetta all’alta direzione; l’obiettivo generalmente è quello di attuare azioni che consentano all’organizzazione di tenere sotto controllo i propri processi e le proprie attività.

Le norme tecniche sui sistemi di gestione non definiscono specifici criteri prestazionali ma definiscono principi generici che l’organizzazione deve seguire. Non definiscono criteri di prodotto ma di processo: un’organizzazione certificata ISO 14001 non è sinonimo di prodotto ecologico (altrimenti si parla di certificazione ECOLABEL oppure Dichiarazione ambientale di prodotto EDP), bensì indica l’attenzione particolare che l’organizzazione riserva ai propri impatti ambientali e l’impegno a minimizzarli.
La loro applicabilità prescinde dalla dimensione o dal settore dell’attività, che può essere un’azienda o qualsiasi altro tipo di organizzazione.

La realizzazione di un sistema di gestione, conforme ad uno standard tecnico, all’interno di un’organizzazione può essere comprovata da un ente di certificazione terzo e indipendente che attesti la conformità del sistema alla norma di riferimento emettendo un documento di conformità (certificato).
La certificazione dei sistemi di gestione è, quindi, il riconoscimento dell’impegno profuso nel dotarsi di una gestione efficiente, di strutture idonee e di competenze adeguate, ma è anche una garanzia di affidabilità per clienti, fornitori, dipendenti e collaboratori.
La struttura di fondo di tutte le norme è la stessa: il modello del Ciclo di Deming e l’approccio Plan-Do-Check-Act.

Il ciclo di Deming è lo strumento alla base della filosofia del miglioramento continuo. Esso si compone di 4 parti:

  • PLAN: la pianificazione (serve per individuare il problema o gli obiettivi e proporre strategie e fini);
  • DO: l’implementazione (attuazione delle azioni pianificate);
  • CHECK: la verifica (si effettua tramite la misurazione e il monitoraggio delle azioni intraprese per valutare eventuali differenze rispetto agli obiettivi prefissati);
  • ACT: si adottano azioni per migliorare ulteriormente i risultati raggiunti.
Figura1. Ciclo di Deming

Figura1. Ciclo di Deming

Nello specifico vediamo nell’immagine seguente alcune attività proposte per ogni fase all’interno di un Sistema di Gestione dell’Energia conforme alla ISO 50001:

 

Sei un socio? Effettua il login per visualizzare il contenuto