Il prezzo dell’energia elettrica

Dal primo luglio 2007 la liberalizzazione è stata estesa a tutti i clienti, compresi quelli domestici. Pertanto sono presenti le seguenti opportunità:

  • regime di maggior tutela disponibile per clienti in bassa tensione domestici e non domestici (fino a 50 dipendenti e 10 M€ di fatturato); in esso rientrano gli utenti che hanno deciso di non cercare un altro fornitore e quelli che dovessero trovarsi senza fornitore per fallimento dello stesso; le condizioni economiche sono determinate dall’Autorità e il fornitore è il distributore locale;
  • regime di salvaguardia disponibile per clienti che non soddisfino le condizioni di cui al punto precedente; in esso rientrano gli utenti che hanno deciso di non cercare un altro fornitore; le condizioni economiche sono determinate dai distributori in una fase iniziale; le condizioni economiche saranno comunque tali da incentivare il cliente al passaggio al mercato libero;
  • mercato libero il cliente può contrattare con un fornitore qualunque operante sul territorio nazionale le condizioni per l’acquisto di energia elettrica.

Nel mercato libero si hanno le seguenti possibilità per l’approvvigionamento dell’energia elettrica:

  • acquisto da un grossista o trader;
  • acquisto da un produttore;
  • acquisto in borsa.

Queste opzioni possono essere integrate eventualmente da impianti di autoproduzione di energia elettrica.

Sei un socio? Effettua il login per visualizzare il contenuto