Come opera una ESCo (F.T.T.)

Il finanziamento tramite terzi (FTT) è uno strumento che va incontro alle esigenze dei consumatori di energia, la cui caratteristica principale è che chi opera l’investimento non è il consumatore stesso, ma un agente esterno impegnato nel business energetico e che, proprio per questo, può permettersi di investire anche a lungo termine. In questo modo, l’utente interessato risolve i suoi problemi di investimento senza assumersi alcun rischio né tecnico né finanziario e può rivolgere le proprie risorse verso i progetti relativi al proprio core business. Il FTT è molto interessante quando sono previsti più progetti che richiedono grandi investimenti, sia pure a fronte di un futuro considerevole risparmio d’energia.

Il FTT è nato a metà degli anni ’80 negli Stati Uniti allo scopo di promuovere interventi finalizzati alla razionalizzazione energetica e alla sostituzione dei tradizionali idrocarburi con le fonti rinnovabili nell’ottica di migliorare o l’efficienza energetica del Paese (nel caso di istituzioni pubbliche) o la bolletta energetica aziendale (nel caso di società private). Tali interventi possono riguardare sia il settore industriale che quello residenziale o terziario. Il promotore tipico di questi interventi, soggetti al FTT, sono le ESCo che appunto finanziano tutti i costi e le spese del programma (ricerche, ingegneria, materiale, costi di lavoro, avviamento delle operazioni, valutazione e utilizzazione dei risultati) e recuperano il costo totale dell’investimento, incluso il proprio profitto, in proporzione e in base al risparmio che risulta dal progetto.

 

 

Sei un socio? Effettua il login per visualizzare il contenuto