Atti del Workshop: “Ruolo e funzioni del responsabile dell’energia negli ospedali in rapporto al Piano d’Azione Nazionale sull’efficienza energetica e al contenimento della spesa”

Roma, 20 novembre 2010

Il raggiungimento degli obiettivi Europei, dell’Italia, in ambito energetico richiede significativi interventi di efficienza energetica con un coinvolgimento sempre più marcato da parte della Pubblica Amministrazione anche per il suo ruolo centrale nel consumo di energia. Il settore ospedaliero, per gli elevati consumi di energia, all’interno della P.A., riveste una funzione strategica. Questo settore si evidenzia per due aspetti:

  • da una parte le dimensioni, il ruolo e l’operatività continua fanno sì che gli ospedali raggiungono consumi energetici rilevanti, di assoluto interesse per gli operatori interessati ad interventi di efficienza energetica;
  • dall’altra il peso dell’energia nella spesa ospedaliera è limitato rispetto al core business e nella preoccupazione dei responsabili centrali non è certamente in prima fila.

La soluzione di questa dicotomia porta a dare una crescente autonomia ai tecnici dei singoli ospedali e contemporaneamente a promuovere una contrattualistica energetica che non gravi sui mezzi finanziari propri, sfruttando pratiche quali il project financing e il finanziamento tramite terzi.

Nell’ambito dell’Accordo di Programma MSE – ENEA “Ricerca di sistema elettrico” è stata affrontata questa tematica e i primi risultati conseguiti sono stati presentati e discussi nel convegno che voleva essere un momento di confronto tra gli Energy manager del settore su aspetti tecnici e gestionali e servire per il lancio di un’attività permanente di valorizzazione di queste esperienze, che ne stimoli la replicabilità e valorizzi all’interno delle strutture amministrative della sanità le competenze e le esperienze che si stanno lentamente formando.ENEA e FIRE, nell’ambito delle attività che svolgono a supporto della Pubblica Amministrazione e degli Energy manager, hanno fornito dati, indicatori ed esempi di best practices con l’obiettivo di favorire la diffusione di interventi di razionalizzazione energetica.

Come rispondere alla crisi economica attraverso nuovi ruoli e funzioni nelle P.A. – Massimo Scura, Consulente Scuola Superiore S. Anna

L’evoluzione del ruolo dell’energy manager – Dario Di Santo, FIRE

Gli indicatori energetici nelle strutture ospedaliere – Domenico Iatauro, ENEA

L’importanza dei sistemi di certificazione nelle strutture sanitarie – Andrea Martinez, Cofely

Una proposta per la valutazione dei rendimenti energetici di un ospedale – Claudio Papei, USL 7 Siena

Realizzazione di un forum permanente – Walter Cariani, ENEA UTEE

Risultati delle indagini conoscitive sui consumi in ospedale – Francesco Belcastro, FIRE

L’importanza della conoscenza delle prestazioni: quali indicatori utilizzare nel settore  – Luca Conti, BSI

Energy management: necessità – obbligo – missione delle Pubbliche Amministrazioni – Imma Orilio, ASL NA2 Nord

Accise sul gas metano applicate nelle strutture ospedaliere, case di cura, case di riposo – Gianmarco Rivoli, libero professionista

La Figura dell’Energy Manager ed il suo ruolo multidisciplinare all’interno di una Organizzazione sanitaria – Matteo Tripodina, Azienda Sanitaria Sant’Andrea di Roma