Assemblea soci FIRE: bilanci positivi per le attività svolte e per la conferma della compagine associativa

Roma, 30 giugno  2016 – Si è tenuta il 28 giugno scorso a Roma, presso l’Hotel Donna Laura Palace, l’annuale assemblea dei soci della FIRE durante la quale la Federazione ha fatto il punto sulle attività svolte fino ad oggi e sugli obiettivi e le strategie preventivate per il futuro.

Nel 2015 la Federazione ha continuato ad affermare i propri obiettivi in tema di utilizzo efficiente delle risorse, lanciando nuove attività volte a promuovere le buone pratiche nell’energy management.

D’intesa con il MiSE sta partendo in questi giorni l’Osservatorio degli energy manager, al fine di offrire un maggiore supporto agli energy manager e alle imprese. I temi trattati spazieranno dagli aspetti di energy management e sistemi aziendali alla normativa e al benchmarking. Questa è l’ultima di tante iniziative indirizzate agli energy manager. Nel 2015 lo sportello della FIRE ha risposto ad oltre 700 chiamate e 400 mail, cui si aggiungono le azioni di sensibilizzazione e le richieste di chiarimenti e integrazioni (su numeri similari). La FIRE ha inoltre promosso il ruolo dell’energy manager in diversi ambiti, dalle audizioni parlamentari ai gruppi di lavoro e agli incontri pubblici, cercando di promuoverne la nomina soprattutto nel settore pubblico, ancora gravato da un alto tasso di inadempienza.