Appuntamenti FIRE a Key Energy 2018

Come ogni anno la FIRE è parte attiva del programma convegnistico di Key Energy 2018, il Salone dell’Energia e della Mobilità Sostenibile in programma a Rimini Fiera in contemporanea a Ecomondo, con un proprio stand pad. B5 stand 104, e con tre appuntamenti da non perdere.

Mercoledì 07, 14.30-17.30. Certificati bianchi: facciamo il punto

Sala Gardenia, Pad. D7

I certificati bianchi hanno attraversato una fase complessa in questi ultimi anni, fra scarsità di offerta, prezzi alti di mercato e risparmi inferiori alle attese iniziali e agli obiettivi fissati al 2020.
Per cercare di risolvere le principali problematiche, nel 2018 il MiSE ha introdotto una serie di importanti novità e il GSE ha lanciato alcune iniziative, come il nuovo portale per la presentazione dei progetti e un documento mirato a indicare le principali ragioni di problematiche in fase di valutazione delle pratiche.
Il tradizionale appuntamento organizzato da FIRE in collaborazione con Key Energy illustrerà i risultati raggiunti e le novità, nell’ottica di favorire la partecipazione allo schema da parte degli operatori.
Il convegno si rivolge alle organizzazioni dei settori industria, terziario, agricoltura, trasporti. Sono inoltre destinatari principali le ESCO, le società di servizi energetici, le imprese che producono tecnologie nell’ambito dell’efficienza energetica, le organizzazioni con energy manager, i distributori di energia elettrica e gas naturale.

Programma disponibile a breve.

Giovedì 08, 14.30-17.30. Gli operatori dell’efficienza energetica: energy manager, energy auditor, EGE, ESCO

Sala Mimosa 2, Pad. B6

Energy manager, energy auditor, EGE ed ESCO sono attori fondamentali nel panorama energetico. Gli energy manager possono essere nominati dai soggetti obbligati dalla legge 10/1991 o da chi lo desidera per realizzare interventi di efficientamento energetico e per cogliere le relative opportunità. Gli energy auditor sono una figura introdotta dal D.Lgs. 102/2014 per realizzare le diagnosi energetiche obbligatorie nelle grandi imprese, in aggiunta a EGE ed ESCO. Le ESCO, attraverso i contratti EPC e il finanziamento tramite terzi, sono chiamate a svolgere un ruolo di traino in molti ambiti, dai condomini agli enti pubblici, passando per le imprese. L’EGE è infine il professionista di riferimento in termini di capacità ed esperienza: la certificazione UNI CEI 11339 può essere conseguita da consulenti, energy manager e da esperti in efficienza energetica alle dipendenze di imprese ed ESCO. Saranno infine illustrate le linee guida sul fondo nazionale per l’efficienza energetica.

Programma disponibile a breve.

Venerdì 09, 14.30-17.30. Misurare il risparmio energetico: ISO 50015 e IPMVP

Sala Gardenia, Pad. D7

La misura e verifica dei risparmi energetici è una delle attività più complesse, in quanto non legata a una misura puntuale, ma alla valutazione della differenza fra i consumi precedenti all’intervento e quelli successivi. Non solo occorre quantificare entrambe le voci, ma anche tenere conto dei fattori di aggiustamento legati all’occupazione di edifici e stabilimenti, al clima, all’andamento della produzione, etc. Una stima corretta dei risparmi energetici è importante per le imprese che si sono poste degli obiettivi (e.g. i soggetti certificati ISO 50001), per le ESCO, le utility e in generale in tutti i contratti EPC e a garanzia dei risultati legati all’offerta di servizi energetici, per l’erogazione di incentivi, etc. Nel convegno saranno illustrate la norma ISO 50015 e il protocollo internazionale IPMVP, insieme ad alcuni esempi applicativi.

Programma disponibile a breve.

La partecipazione ai convegni è gratuita previo pagamento del biglietto di ingresso alla manifestazione. La registrazione dei partecipanti avverrà direttamente al desk di ricevimento di ogni evento.